Teatro

SPAMALOT
DEI
MONTY PYTHON’S

Con
ELIO
Regia di Claudio Insegno
Testo e Liriche: Eric Idle
Musiche: John Du Prez
Traduzione e adattamento di Rocco Tanica
e con
Pamela Lacerenza, Andrea Spina, Umberto Noto, Giuseppe Orsillo, Filippo Musenga,
Thomas Santu, Luigi Fiorenti
Ensemble:
Michela Delle Chiaie, Greta Disabato, Federica Laganà, Maria Carlotta Noè,

Grande attesa per Spamalot – Il Musical la nuova produzione Teatro Nuovo di Milano. Il 17 novembre arriva sul palco del Teatro diretto da Lorenzo Vitali lo spettacolo tratto da “Monty Python e il Sacro Graal” film-cult del più grande gruppo comico di tutti i tempi. Elio veste i panni di Re Artù e arruolerà per un’importante missione i cavalieri della tavola molto molto molto rotonda.
A raccogliere la sfida dell’adattamento in italiano del musical scritto da Eric Idle e John Du Prez è Rocco Tanica grande appassionato conoscitore dell’opera dei Monty Python. La sua cifra comica mostra orgogliosamente l’influenza del sestetto inglese: difficile immaginare qualcuno più adatto a cui affidare questo difficile compito. “Trentaquattro anni fa vidi al cinema Monty Python, Il senso della vita – dice Tanica – e fu una folgorazione. È un onore essere stato scelto per quest’incarico”.
La regia è stata affidata a Claudio Insegno che ha già diretto altri successi come Jersey Boys e La febbre del sabato sera. La direzione musicale è di Angelo Racz, la coreografia è affidata a Valeriano
Longoni.
L’ingresso di Elio nel cast completa il quadro e rende questa prima italiana di Spamalot un evento eccezionale, certamente uno degli spettacoli teatrali più attesi e richiesti della stagione 2017/18.
Elio torna al musical dopo il successo de La Famiglia Addams e sceglie di farlo confrontandosi con coloro che sono sempre stati uno dei principali punti di riferimento suoi e di Elio e le Storie Tese. Ricorda infatti Elio “Anch’io trentaquattro anni fa vidi “Il senso della vita”, ma a differenza di Rocco l’unica conseguenza fu che persi le chiavi della macchina, una 127 blu che oltretutto non era veramente mia, ma di mia mamma. Tornai il giorno dopo nel parcheggio e fortunatamente le ritrovai”.
In quarant’anni anni nessuno aveva mai osato mettere in scena i Monty Python, con la loro comicità surreale e testi pieni di riferimenti e giochi verbali spesso intraducibili o difficilmente  comprensibili per un pubblico non anglosassone.
Lo spettacolo debutta il 17 novembre al Teatro Nuovo di Milano per poi proseguire in tournée nei maggiori teatri italiani.

IL MUSICAL

Spamalot è un musical realizzato da Eric Idle, mero dei Monty Python e proprio da Monty Python e il Sacro Graal del 1974 trae le sue origini.
L’adattamento teatrale avvenne dopo trent’anni dall’uscita del film Spamalot, infatti debuttò a Chicago nel 2004 con grandissima accoglienza di pubblico e di critica Ha vinto ben 3 Tony Award tra le 14 candidature, tra cui quello al miglior musical della stagione 2004-2005. Spamalot è un viaggio parodia all’interno del mondo di Re Artù e i cavaglieri della tavola rotonda alla ricerca del sacro Graal e nel fare questo ironizza sullo stesso mondo dei musical e dell show-business in generale.

Il musical non era stato mai adattato in Italia, per tutti i fan dei Monty Python sarà un appuntamento da non perdere, e per coloro che non li conoscono sarà una una perfetta occasione per entrare in questo divertentissimo mondo. Un cast eccezionale prenderà parte allo spettacolo. Sul palco insieme ad Elio, Pamela Musenga, Thomas Santu, Luigi Fiorenti, Michela delle Chiaie, Greta Disabato, Federica Laganà, Maria Carlotta Noè, Simone De Rose, Daniele Romano, Alfredo Simeone, Giovanni Zummo.

Con

ELIO 

Regia di Claudio Insegno

Testo e Liriche: Eric Idle

Musiche: John Du Prez

Traduzione e adattamento: Rocco Tanica

e con

Pamela Lacerenza, Andrea Spina, Umberto Noto,

Giuseppe Orsillo, Filippo Musenga, Thomas Santu, Luigi

Fiorenti

 Ensemble:  

Michela Delle Chiaie, Greta Disabato, Federica Laganà,

Maria Carlotta Noè, Simone De Rose, Daniele Romano,

Alfredo  Simeone, Giovanni Zummo

Direzione Musicale: Angelo Racz

Coreografia: Valeriano Longoni

Scene: Giuliano Spinelli

Costumi: Lella Diaz

Disegno Audio: Edoardo Priori

Disegno Luci: Alin Teodor Pop

Produzione: Teatro Nuovo di Milano

I Monty Python

I Monty Python sono stati un gruppo comico britannico, attivo principalmente dal 1969 al 1983 e costituito da Graham Chapman, John Cleese, Terry Gilliam, Eric Idle,  Terry Jones e Michael Palin.

La comicità dei Monty Python è caratterizzata da un umorismo sottile e raffinato che ironizzava sulla società contemporanea.

Tra i loro più grandi successi c’è il Monty Python’s Flying Circus, l’innovativa e fortunata serie comica trasmessa dalla BBC tra il 1969 e il 1974.

Gli sketch erano presentati a “flusso di coscienza” e lo stile dei Monty Python era unico. Utilizzavano tutte le tecniche comiche senza soluzione di continuità: molte delle loro trovate sono generalmente etichettate come demenziali; in realtà si tratta di miscele di tecniche del comico classiche, che hanno maggior efficacia sullo spettatore perché ognuna compare in un contesto comico imprevisto.

In Italia sono conosciuti principalmente per i film Monty Python – Il senso della vita (The Meaning of Life), vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 1983, e Brian di Nazareth (Life of Brian) del 1979, una feroce satira sulla religione, distribuito in Italia solo nel 1991.

CURIOSITÀ

Curiosità 1: Lo “spam”, termine presente all’interno del titolo dell’opera, è una carne in scatola protagonista di uno sketch del Monty Python Flying Circus. Tutto quello che veniva proposto ai due protagonisti dello sketch, avventori di un locale era continuamente, assiduamente, insistentemente a base di “spam”. Da lì lo “spam” è diventato anche il termine usato per definire le e-mail indesiderate e non gradite.

Curiosità 2: il 1 luglio 2014 il gruppo si riunì per uno nuovo show “One down, five to go” (Fuori uno, ne rimangono cinque) un titolo dedicato a Graham Chapman, scomparso nel 1989. I 14.500 biglietti vennero venduti in soli 43 secondi. In realtà erano già segretamente previste delle repliche, tanto che lo spettacolo restò in scena per due settimane a dispetto di chi aveva comprato i biglietti a peso d’oro credendolo un evento unico, per esempio Tanica, che ancora oggi vuole indietro i soldi.

Curiosità 3: Il film Monty Python e Sacro Graal fu in parte finanziato grazie alle vendite dell’album dei Pink Floyd “The Dark Side of the Moon“; i quattro Floyd erano grandi fan dei Monty Python, e spesso interrompevano le session di registrazione per vedere il loro lo show televisivo, “The Flying Circus“.

Qui di seguito lo stralcio di una recente intervista di Elio e Rocco a Radio Deutschland International durante il tour europeo di Elio e le Storie Tese:

Rocco, chi è il membro dei Monty Python a cui ti senti più affine? –   « Direi Graham Chapman. »

  • Perché è sempre stato il più schivo e introverso? – « No, perché è morto. »
  • E tu Elio? A chi ti senti più vicino? – “ Sicuramente a Terry Jones. ”
  • Il motivo? –

È già due volte che gli rubano in casa. Anche a me l’anno scorso sono entrati.

E non è bello quando torni e trovi tutto per aria.

IL CAST

ELIO – Re Artù  “Nato in una zona di Milano, in tenera età si trasferisce in un’altra zona di Milano, ma sempre in periferia. Poi dopo tanti anni va ad abitare fuori Milano, ma non tanto, dove abita tuttora, ma in periferia nella zona dove era andato in tenera età che ho detto prima. Milano, città che ha dato i natali ad Elio, è anche la città dove va a scuola, elementari, medie, liceo scientifico Einstein, con Mangoni, università di ingegneria (politecnico) terminata con calma, scuola civica di musica dove suona il flauto traverso e si diploma anche al conservatorio G. Verdi di Milano, che però G. Verdi è nato a Busseto ma non c’è neanche da fare il paragone per scherzo. In più gioca a pallone nella Milanese, nel Fatima, nel Corsico fino all’età di 18 anni, poi gioca a baseball nell’Ares, sport che gli piace tuttora. Obblighi militari assolti dall’86 all’88, dal 1979 cerca di far divenire realtà il sogno di Elio e le Storie Tese”.

PAMELA LACERENZA – La Dama Del Lago Classe ’82 è cantante, attrice, presentatrice e performer. Dopo essersi perfezionata nel canto, comincia ad affacciarsi nel mondo del Live. Nel 2013 partecipa al Talent Show “The Voice of Italy”, successivamente si aprono per lei le porte di importanti teatri con il cabaret. Totalmente a suo agio, il palcoscenico è il suo habitat naturale sia che si esibisca sul palco nelle vesti della Diva anni ’40 “Gigi” , personaggio nato grazie alla collaborazione con il Micca Club e sul quale sono costruiti gli spettacoli “Tra le luci dello Swing” e “Swinglesque”, sia travestita da personaggio dei cartoni animati insieme alla “UfoRockBandThe Original Cartoon show”, nonché come voce leader della Red’s Band, che accompagna innumerevoli volti noti della televisione e dello spettacolo nei loro live e show teatrali.

ANDREA SPINA – Sir Galahad Diplomato all’American Musical and Dramatic Academy di New York, partecipa ai musicals Evita” e “Sugar” e diventa membro della Screen Actors Guild. In Italia è Don, e poi Zach, in “A Chorus Line”. Seguono “La Cage aux Folles”, “Il giorno della Tartaruga”, “Gli occhi della notte”, “L’uomo che inventò la televisione” e “Marie

Galante”. E’ Mickey inBlood Brothers”, Jago in “Aladin – Il musical”, George in “Tre cuori in affitto”, Finocchiaro Aprile in “Salvatore Giuliano”, Catesby nel “Riccardo III”, Juan Peron in “Evita” al Teatro Comunale di Bologna e Mal Beineke ne “La Famiglia Addams”. Entra nel cast di “Newsies”, in quello di “70 volte 7” e successivamente in “Titanic”. Regista residente per il musical “Footloose”.

UMBERTO NOTO – Sir Robin  Umberto Noto siede alla tavola molto rotonda di Re Artù grazie ad una poliedrica formazione artistica, che lo ha visto spaziare dal teatro di prosa e musicale (“I Promessi Sposi”, “Il Ritratto di Dorian Gray”, “Napoli Hotel Excelsior”, “Sogno di una notte di mezza estate”, “Fame”, “Gian Burrasca”) ad una lunga esperienza come performer in giro per il mondo o nella produzione italo paraguayana del musical “Be Italian”, sino alla regia della black comedy “La Sposa in Blu” con protagonista Platinette. Il suo curriculum annovera anche il ruolo di acting coach per la serie Disney “Alex & Co.”, le partecipazioni televisive a “Camera Cafè” e “Piloti”, nonché l’esperienza cinematografica di “Ulysses – a darkOdissey”.

GIUSEPPE ORSILLO – Patsy Diplomato al C.S.C. come attore, i suoi principali lavori sono Rent “ In neapolitan leaungage” con la regia di E.M. Lamanna; “Giggino Passaguai” per la regia di Paolo Triestino e i film “Anni felici” di D. Luchetti e “La ragazza del mondo” di M. Danieli.

FILIPPO MUSENGA – Sir Bedevere Nell’infanzia e adolescenza studia chitarra, batteria, sassofono e pianoforte. Dopo il liceo si iscrive alla Bernstein School of Musical Theatre, dove si diplomerà nel 2014. Dopo l’esperienza dell’accademia, viene scelto per interpretare Lurch nella prima edizione italiana della “Famiglia Addams” e, successivamente, come assistente alla direzione corale. In seguito partecipa a varie produzioni come attore e direttore corale con la compagnia “I Performers” (“Rent”, “Spring Awakening”, “Bye Bye Birdie” e “Il mio grosso grasso matrimonio gaio“), entra nel coro moderno Vocal Blue Trains e infine viene scritturato per la tournée europea 2016/2017 di “Jesus Christ Superstar” di Massimo Romeo Piparo.

THOMAS SANTU – Sir Lancillotto Inizia la carriera artistica nel 2012 con lo spettacolo “Le Faremo Tanto Male” di Pino Quartullo al Teatro Piccolo Eliseo di Roma.  Successivamente si diploma al Conservatorio Teatrale diretto da Gian Battista Diotajuti. Interpreta Robbi, un robot dalle sembianze umane, nello spettacolo “L’uomo Perfetto” diretto da Diego Ruiz, con Milena Miconi ed Emanuela Aureli. Sarà di nuovo protagonista maschile nello spettacolo “Ricette d’amore” di Cinzia Berni diretto ancora da Diego Ruiz, con Cinzia Berni, Laura Freddi, Ketty Roselli e Maria Pia Timo.

LUIGI FIORENTI – Lo storico/Principe Herbert Nato nel 1990, dopo il liceo si iscrive alla BSMT di Shawna Farrel dove studia canto, danza e recitazione diplomandosi nel 2013. È Jean Prouvaire nel debutto del musical “Les Miserables”, diretto da Gianni Marras. Nel 2013 è nel cast di “Cappuccetto Rosso” nel ruolo di Otto/Oscar. Interpreta Oliver Barrett nel musical

Love Story” sempre sotto la regia di Marras e la direzione musicale di Shawna Farrel. Prende parte al musical “Next to Normal” nel ruolo di Henry, regia di Marco Iacomelli. In “Pinocchio – il grande musical”, con le musiche dei Pooh e con la regia di Marconi, interpreta il Grillo Parlante, accanto a Manuel Frattini. È in scena con “Grease” nel ruolo di Sonny e come De Niro nello spettacolo “Sister Act”.  

L’ensemble

MICHELA DELLE CHIAIE Nasce a Napoli nel 1994. Studia canto e recitazione presso La Bazzarra di Gigi Di Luca e danza presso la scuola On Movement Factory di Elena Gravina. Diplomatasi presso il Liceo Artistico della sua città, si trasferisce a Milano, dove si diplomerà nel 2016 presso l’SDM la Scuola del Musical. Partecipa ai musical “Funny Girl”, come ensemble e assistente alle coreografie, e “The Full Monty”. Nel 2016 è Francisca nel musical “West Side Story” con la regia di Federico Bellone al Teatro Manzoni di Milano. Tra il 2016 e il 2017 è performer per l’All Crazy Art & Show/Sold Out di Lissone con la regia di Michele Visone e la direzione artistica di Maurizio Colombi.

GRETA DISABATO Nasce a Magenta nel 1992. Inizia a studiare danza all’età di 5 anni, cimentandosi in diversi stili quali: classica, jazz, modern jazz, contemporaneo e teatro danza. Si diploma nel 2013 all’accademia di musical MTS di Milano diretta da Simone Nardini, perfezionandosi così in canto, recitazione e tip tap. Fa il suo esordio nel 2005 con il musical “Annie”, regia di

Federico Bellone. Nel Marzo 2010 interpreta Sandy nel musical “Grease” della Compagnia della Rancia. Nel 2012 ruolo di Flora nel musical “Tee for two” regia Franco Pulvirenti. Nel 2016 ruolo di Elena nel musical “Be Original”, regia di Pier Paolo Esposito.

FEDERICA LAGANA’ Federica Laganà nasce a Forlì il 22 luglio 1993. Sin da ragazza si avvicina allo studio di danza e canto. Dopo aver conseguito il diploma, frequenta la BSMT di Shawna Farrell, dove approfondisce gli studi di danza, canto e recitazione e dalla quale si diploma con merito nel luglio 2015.

Durante il percorso accademico interpreta i ruoli di Charity in “Sweet Charity”, Claudia in “Nine”, e Annabel in “Lucky Stiff”. Ensemble nei musical “Ragtime” e “Evita” presso il Teatro Comunale di Bologna. E’ Kate McGowan nel musical “Titanic” di Maury Yeston, regia di Gianni Marras, al Teatro Comunale di Bologna. E’ nel cast dell’opera “Carmen”, diretta da Pietro Babina, presso il Teatro Comunale di Bologna. Interpreta il ruolo di Ballet Girl in “Faccia di Fragola”, un musical BSMT Production con regia di Mauro Simone e direzione musicale di Shawna Farrell, in scena nei teatri bolognesi.

MARIA CARLOTTA NOÈ Classe 1995. Carlotta approccia allo studio della danza prima nella scuola “Tersicore”, poi  presso la scuola “Orizon”. Nel 2010 si esibisce come ballerina in “Worlds apart: ma non così diversi” in Saint Louis e Milwaukee. Dal 2011 consegue i diplomi in danza classica presso il “Centro Danza di Maura Paparo”  esibendosi poi come ballerina nel programma tv Italia’s Got Talent. Nel 2016 si diploma presso “MTS-Musical!The School” diretta da Simone Nardini  debuttando poi nel musical “Midsummer Night’s Circus” (regia di Marco Bellocchio), come corpo di ballo e nel ruolo di Gioia, Teatro Della Luna e Teatro Nazionale di Milano.

SIMONE DE ROSE Studia canto all’Istituto Pontificio di Musica Sacra. Diplomato alla Scuola del Musical di Milano diretta da Saverio Marconi, che lo dirige in “Grease” e successivamente in “Cats”. Si è esibito con il Teatro delle Erbe e con la compagnia de I Legnanesi. Aiuto-regista di F. Bellone in “Titanic”. Nel 2014 recita in “Tu brilli stasera” e in “Ladies” con Riccardo Fogli. Nel 2015 in “Artemisia”, “Rent”, “Diglielo a Tutti”, “Gli Sposi Promessi” e “Divina Commedia”. L’anno successivo è in “70 volte 7” e assistente alla regia e swing-cover per “La Febbre del Sabato Sera”. In televisione: Finalmente Soli, Gente di Mare, Affari Legali.

DANIELE ROMANO Nato a Palermo nel 1989, inizia a 6 anni a partecipare a campionati italiani e internazionali di danza posizionandosi sempre sul podio. Si diploma nel 2011 all’Accademia MTS diretta da Simone Nardini. Entra a far parte del cast “La divina commedia” e a seguire in alcuni Mini Show del teatro Nuovo. È ballerino acrobata nel musical “Siddartha” ed è performer nelle rassegne “Le favole in musical”. Resuscita ne “La famiglia Addams”, per poi ritornare bambino in “Pinocchio”. A seguire “Aggiungi un posto a tavola” e “Jesus Christ Superstar”. Infine viene reclutato cavaliere a “Spamalot”.

ALFREDO SIMEONE nasce a Torre del Greco (Na). Frequenta il corso adolescenti a “quelli di Grock” e il propedeutico alla scuola di arte drammatica “Paolo Grassi”, diplomandosi infine alla “SDM

– La Scuola Del Musical”(direzione Alice Mistroni). Diplomato in Stand Up Comedy presso “Accademia del comico” di Claudio Zucca.  2016: ensemble in “Full Monty”(regia Federico Bellone); ensemble in aggiunta per SDM in “Dirty Dancing”(regia Federico Bellone). 2017: interpreta Larry in “The Life”(regia Alice Mistroni); ensemble nel “Libro della Giungla”(regia Ilaria Deangelis). Nel doppiaggio è stato la voce di Niall dei “One Direction” nei DVD prodotti da Koch Media. In Tv fa la comparsa in “Fiore e Tinelli” e “Life Bites” (Disney Cannel), e spot per Fiesta Ferrero.

GIOVANNI ZUMMO Nato a Palermo, si diploma presso il Liceo Artistico della città. In seguito si trasferisce a Milano per frequentare la SDM Scuola Del Musical. Studia Musical Theatre Performer con Alice Mistroni e Chiara Vecchi. TipTap e modern con Gail Richadson. Canto con Tiziana Salvador e recitazione con Gipeto.Nel 2014 fa parte del cast come ensemble nel musical “Evita” regia di Susy Tagliapietra, in seguito “Piccola bottega degli orrori”  interpretando Orin Scrivello, e in fine in qualità di ensemble nello spettacolo finale della SDM “Full Monty“.

IL TEAM CREATIVO

CLAUDIO INSEGNO  

REGIE: TEATRO: Jersey Boys – The Musical, Francesco il musical, Victor/Victoria, Di profilo sembra pazzo, Joseph e la strabiliante tunica dei sogni in Technicolor, Tutto per Eva, solo per Eva, C’è un uomo nudo in casa, 8 donne e un mistero, Due comici in paradiso, Il re di New York, Chiedimi se voglio la luna, Una pillola per piacere, Fiori d’acciaio, Un tè per tre, Rodolfo Valentino – Il Musical, Guardami guardami, Tutti con me, Esseoesse, Tre cuori in affitto, Shrek – il musical, Come un Cenerentolo, Puppetry of the Penis, Il Milione. CINEMA: Alta infedeltà, Una notte agli studios – in 3D, All’Improvviso un uomo, Effetti Indesiderati. ATTORE: TEATRO: Cercasi Tenore, I peggiori anni della nostra vita, Rumors, Colto In Flagrante, Soap Opera, Un Marito Per Due, Gli Allegri

Chirurghi, Il Milione. CINEMA: Dèmoni, Attentato al Papa, Casa Cecilia, I miei primi quarant’anni, Ein Haus in der Toskana, Ein Haus in der Toskana 2, L’assassino è quello con le scarpe gialle, Valeria medico legale, Cinecittà, Alta infedeltàUna notte agli studios – in 3D, All’Improvviso un uomo, Effetti Indesiderati. SCENEGGIATURE: Ti stramo – Ho voglia di un’ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo, Alta infedeltà, Una notte agli studios – in 3D, All’Improvviso un uomo, Effetti Indesiderati. DOPPIATORE: Toby Jones in Infamous – Una pessima reputazione, Chris Williams in Palle al balzo – Dodgeball, Eugenio Derbez in Beverly Hills Chihuahua, Rizzo in Giallo in casa Muppet, I Muppet nell’isola del tesoro, I Muppet venuti dallo spazio, Festa in casa Muppet, Il super buon natale dei Muppet, Gambero in Shark Tale, Doyle in The Mask (serie animata), Dott. Hibbert in I Simpson

 ANGELO RACZ

Musicista diplomato al conservatorio di Trento e originario di Milano ha collaborato con Stage Entertainment Italy a numerosi musical (La Bella e la Bestia, Mamma mia!, Flashdance, Sister Act, La Febbre del sabato sera, The Best of Musical) dapprima come tastierista e successivamente nei ruoli di programmatore, Assistente, Direttore e Supervisore Musicale. Con PeepArrow Entertainment di Massimo Romeo Piparo è Assistente

Musicale e Deputy Director nel tour di Jesus Christ Superstar con Ted Neeley e Assistente Musicale, Programmatore in Billy Elliot – il Musical. A Milano insegna da più di 10 anni Teoria e Solfeggio, Ear Training e Pianoforte e dal 1998 è dimostratore di Synth e Pianoforti per Roland Italy. Svolge inoltre l’attività di direttore di coro, arrangiatore, tastierista e pianista presso “InCanto Studio” e collabora con svariate produzioni italiane e straniere come tournista in studio e in live show. È direttore musicale del musical Jersey Boys e supervisore musicale del nuovo allestimento de La Febbre del Sabato Sera.

VALERIANO LONGONI

Inizio studiare danza all’età di otto anni, specializzandomi in varie discipline: tip-tap, classico, jazz, funky, hip-hop, breakdance. Per ben sette anni mi sono applicato duramente a queste discipline: la danza era dentro di me, mi apparteneva, e questo mi dava un immenso piacere e anche la forza di combattere con me stesso, sfidare ogni giorno le mie capacità.

Sapevo che per arrivare sarei dovuto andare oltre, quindi ho sfidato il mio io per riuscire ad arrivare dove neppure pensavo potessi.

A quindici anni iniziai la carriera lavorativa come danzatore e coreografo teatrale e per le reti televisive di Rai e Mediaset in molti programmi tra cui Le Iene, Colorado, Scherzi a Parte.

In teatro ho firmato le coreografie per i musical Fame, Shrek, Jersey Boys, La febbre del sabato sera, Spamalot, Hairspray, La famiglia Addams, collaborando anche con il Teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Moltissime le esperienze legate al mondo della musica dove ho collaborato con cantanti italiani e internazionali tra cui Ricky Martin, Jon Secada, Renato Zero, Raf, Paolo Meneguzzi, Spagna e tantissimi altri.

Oggi, questo mio incredibile percorso artistico prosegue con la mia attività di Coreografo/Art Director ed organizzatore di eventi perché il mio desiderio di conoscere non è ancora finito e sono sempre pronto a confrontarmi con me stesso per mettermi in discussione e riuscire a dare sempre il meglio.

IL TOUR

OPENING NIGHT: 17 novembre 2017

Anteprima MONTECATINI – Teatro Verdi

Anteprima BOLOGNA – Teatro EuropaAuditorium

Anteprima VERONA – Teatro Nuovo

9 gennaio 2018 ALESSANDRIA – Teatro Alessandrino  

Dall’11 gennaio 2018 GENOVA – Teatro Politeama

Dal 16 gennaio 2018 TORINO – Teatro Alfieri

Dal 26 gennaio 2018 NAPOLI – Teatro Augusteo

Dal 6 febbraio 2018 ROMA – Teatro Brancaccio

E nei più importanti Teatri italiani

INFORMAZIONI E PREZZI

Settore giallo euro 69,00
Settore blu euro 54,50
Settore verde euro 39,50

Teatro Nuovo – Botteghino
PIAZZA SAN BABILA, MILANO – 02.794026
Da lunedì a sabato 10:00/19:00 orario continuato
Domenica (da settembre) 14:00/17:00
prenotazioni@teatronuovo.it
E’ possibile prenotare il biglietto telefonicamente o tramite mail. Il ritiro e il pagamento dovranno essere effettuati entro 7 giorni dalla prenotazione. I pagamenti consentiti per l’acquisto dei biglietti in prevendita sono: contanti, assegno bancario, bancomat, bonifico bancario.
Acquisti Internet
HAPPYTICKET.IT – BIGLIETTOVELOCE.IT – TICKETONE.IT- TEATRONUOVO.IT
Ufficio Gruppi
Riduzioni per gruppi, Over 60 e giovani
Responsabili di C.R.A.L. Associazioni Culturali, scuole, biblioteche, possono rivolgersi all’Ufficio Gruppi: Giovanni Ronca – gruppi@teatronuovo.it – tel. 02.76001231 fax 02.781615
Regolamento biglietteria
L’acquisto del biglietto e dell’abbonamento implica la conoscenza e la completa accettazione delle condizioni generali di contratto esposte in biglietteria e pubblicate sul sito del Teatro


dal 17 al 19 novembre

Eventi di Valore

FIGLIOL PRODIGO

scritto e diretto da Isabeau

con i detenuti del Circuito Alta Sicurezza della Casa di Reclusione Milano Opera

Dopo il successo riscosso al Teatro Ariston di Sanremo e al Teatro della Conciliazione di Roma, il musical “Figliol Prodigo” arriva sul palcoscenico del Teatro della Luna di Milano per tre appuntamenti dal 17 al 19 novembre 2017: “Una storia universale e attualissima di accoglienza e perdono, un’esperienza di rinnovamento e speranza per chi dà vita allo spettacolo sul palcoscenico e per gli spettatori. Cosa altro dovrebbe essere il ‘teatro’? Forumnet e Teatro della Luna hanno riconosciuto senza esitazione il valore artistico e sociale di questo progetto, a cui siamo lieti di collaborare con lo stesso entusiasmo che la produzione del musical ci ha da subito trasmesso.”

Un musical che tocca il cuore, scritto e diretto da Isabella Biffi, in arte Isabeau. 21 performer in scena, fra cui alcuni detenuti di alta sicurezza del Carcere di Opera, racconteranno una storia emozionante che viaggia fra passato e presente ove tutti, come allora, possono divenire quel “Figliol Prodigo” raccontato di epoca in epoca dai testi sacri. Il sottile confine fra bene e male tocca anche argomenti più che attuali, come la lotta alla mafia, alla violenza, alla riconciliazione che spesso viene a mancare, mentre i muri e le divisioni crescono in ogni paese e strato sociale. Per lemusiche spiccano autori eccellenti come Gino De Stefani, Fabio Perversi e Osvaldo Pizzoli.

Questo imponente spettacolo, proprio per la sua bellezza e il forte messaggio sociale e umanitario, è stato “benedetto” da Papa Francesco:

“Tutti noi facciamo sbagli nella vita, perchè siamo peccatori. E tutti noi chiediamo perdono di questi sbagli e facciamo un cammino di reinserimento…”. 

Questa la risposta del Papa alla lettera con cui 13 detenuti del carcere di Milano Opera, sezione Alta Sicurezza, impegnati nel Laboratorio del Musical, presentarono a Papa Francesco nel 2016 il progetto di un nuovo Musical, “Figliol Prodigo”, rivisitato in una  versione attuale per il Giubileo del Carcerato.

Il Laboratorio del Musical è un progetto di volontariato ideato e realizzato da Isabella Biffi, cantautrice e regista che, da quasi dieci anni, grazie alla condivisione istituzionale del Direttore di Opera e alla collaborazione dell’Associazione Culturale Eventi di Valore, utilizza l’Arte e la Cultura, quali mezzi di rieducazione e “rivoluzione umana”. Isabella Biffi non è nuova a sfide di questo genere: dopo il successo dei “Dieci Mondi“, “La Luna sulla Capitale“, “L’Amore Vincerà“, “Siddhartha“, il nuovo spettacolo “Figliol Prodigo” è un invito a superare diffidenze e chiusure e a credere che si può cambiare, aiutando gli altri a cambiare.

Tema principale dell’opera è il perdono: come spiegato da Isabella Biffi, infatti, l’intento è quello di restituire al carcere la funzione di recupero degli individui, utilizzando l’arte per veicolare messaggi positivi.

Il musical, promosso e patrocinato da Ministero della Giustizia, Organizzazione Giubilare e Regione Lombardia, rappresenta un appuntamento dall’alto valore culturale e sociale dove potrà essere ancora una volta sperimentata la bellezza di una umanità rinnovata che può generare serenità e speranza, anche a partire dall’incontro tra difficoltà e sofferenze di una vita.

Musiche Gino De Stefani, Fabio Perversi dei Matia Bazar, Isabella Biffi, Osvaldo Pizzoli

Coreografie Ivana Scotto

Light Designer Giancarlo Toscani

Costumista Claudia Frigatti

Scenografie Verena Idri

Overture S. Melloni e G. Zandona

TEATRO DELLA LUNA

venerdì 17 novembre ore 21

sabato 18 novembre ore 21

domenica 19 novembre ore 15.30

 Da 17 a 34,50 € – I biglietti sono in vendita in tutti i punti vendita TicketOne, on line su www.ticketone.it e telefonicamente al numero unico nazionale 892.101 (numero a pagamento).

 Teatro della Luna

Via G. di Vittorio, 6 – 20090 Assago (MI)

M2 linea verde – fermata Milanofiori Forum

Tel. +39 02 48857 7516

Ufficio Gruppi e Promozione +39 02 48857 333


STAGIONE 2017-2018

Da ottobre ad aprile

TANTI GRANDI EVENTI ILLUMINATI DALLA LUNA

Musical, danza, concerti, family show,

le stelle del circo moderno e gli imperdibili Legnanesi

Siete pronti a una magica serata a teatro illuminata dalla luna? A ottobre prende il via la stagione 2017/2018 del Teatro della Luna: musical, danza, concerti, family show, magia, comicità, le stelle mondiali del circo moderno e gli imperdibili Legnanesi.

Si parte con un weekend al ritmo di rock’n’roll con GREASE (6-8 ottobre), prodotto da Compagnia della Rancia, con la regia di Saverio Marconi e Guglielmo Scilla nel ruolo di Danny Zuko. L’edizione speciale che ha fatto ballare più di 37.000 spettatori la scorsa stagione, con la sua colonna sonora elettrizzante eseguita dal vivo, è una grande festa, tra ciuffi con la brillantina, giubbotti di pelle e sbarazzine gonne a ruota, un inno all’amicizia e agli amori indimenticabili e assoluti dell’adolescenza. GREASE è sempre una grande festa da condividere con amici, figli o in coppia, è trascorrere due ore spensierate, è non riuscire a restare fermi sulle poltrone ma scatenarsi a ballare, tra ciuffi ribelli modellati con la brillantina, giubbotti di pelle e sbarazzine gonne a ruota.

La vocazione del Teatro della Luna per il musical prosegue a grande richiesta con due titoli applauditissimi da pubblico e critica, diretti da Marco Iacomelli. NEXT TO NORMAL (19-29 ottobre) prodotto da STM in collaborazione con Compagnia della Rancia, con forza dirompente, moderno e innovativo, è un perfetto connubio tra musica, testi ed i sei attori. In scena, la vita quotidiana di una tipica famiglia americana, con la sua storia “quasi normale” nella cruda realtà fatta di emozioni forti: psicofarmaci, amore, dolore e disattenzioni, e gli effetti che il disturbo bipolare della madre avrà sulla vita di tutti. I personaggi di NEXT TO NORMAL sono in questo modo incredibilmente vicini ad ognuno di noi attraverso la messa in scena e l’espressione di una infinita gamma di sfumature emotive, tutto rafforzato da una partitura musicale di stampo rock, tra ironia e colpi di scena.

Dopo il successo dello scorso anno, prodotto da STM insieme a Fondazione Teatro Coccia Onlus e Reverse Agency, torna GREEN DAY’S AMERICAN IDIOT (2-12 novembre), l’esplosiva opera rock con le canzoni dei Green Day eseguite dal vivo in inglese: uno spettacolo non solo per i fan dei Green Day, ma per tutti quelli che desiderano assistere a uno show energico e innovativo, il “racconto di formazione” di tre giovani amici, Johnny, Will e Tunny. Amore e ribellione, secondo il più celebre gruppo punk rock statunitense, il ritratto dell’attuale generazione di giovani alla ricerca di un senso della loro vita, in una società fortemente influenzata dai media, apatica e senza prospettive.

Si prosegue con altri due appuntamenti con il musical. Un forte messaggio umanitario è la chiave di FIGLIOL PRODIGO (17-19 novembre), presentato da Eventi di Valore e scritto e diretto da Isabeau, con in scena alcuni detenuti di alta sicurezza del Carcere di Opera: una storia emozionante che viaggia fra passato e presente ove tutti, come allora, possono divenire quel “Figliol Prodigo” raccontato di epoca in epoca dai testi sacri. Il sottile confine fra bene e male tocca anche argomenti più che attuali, come la lotta alla mafia, alla violenza, alla riconciliazione che spesso viene a mancare. Lo spettacolo, proprio per il forte messaggio sociale e umanitario, è stato “benedetto” da Papa Francesco.

Tratto da uno dei film più romantici di tutti i tempi, LOVE STORY (25-26 novembre) presentato da Compagnia delle Formiche con la regia di Andrea Cecchi, è un musical in un atto unico di un’ora e mezza pervaso dai sentimenti, accompagnati dal vivo da un’orchestra da camera di 7 elementi (quintetto d’archi, piano e chitarra acustica). Lo spettacolo, come il film, racconta di Oliver Barrett, ricco studente di Harvard e della contrastata storia d’amore con Jennifer Cavalleri. I due giovani incontrano sul cammino della loro storia d’amore moltissimi ostacoli: convenzioni sociali, rinunce a sogni e affetti, difficoltà quotidiane, malattia. “Nella buona e nella cattiva sorte” i due restano uniti nonostante tutto, perché “amare significa non dover mai dire ‘mi dispiace’

Per gli appassionati della grande musica, tre concerti tributi di RockOpera e Jam for Live. Il primo è dedicato a David Bowie (ANDY&THE WHITE DUKES, 29 novembre) con Andy Fluon, cofondatore dei Bluvertigo: voce, sax, tastiere e funambolici cambi d’abito per ripercorrere la straordinaria carriera del Duca Bianco tra classici come Space Oddity, Heroes, Let’s dance ed altri intramontabili successi. A seguire PINK FLOYD HISTORY (30 novembre), uno show antologico attraverso 50 anni di arte e sperimentazione dal sound psichedelico degli esordi alle sonorità più recenti – per un’immersione completa nella vera “Pink Floyd Experience”, con un impressionante light show e proiezioni video originali. Si chiude con l’OMAGGIO A LUCIO BATTISTI (1 dicembre), di e con 2 Mondi & Vent Ensemble, con orchestra sinfonica: un concerto che torna ogni anno al Teatro della Luna “a grande richiesta”, un tributo al più grande artista di musica leggera italiana e, allo stesso tempo, un omaggio alla colonna sonora della vita di molti di noi.

Un appuntamento da non perdere con le leggende della musica cubana è PASION DE BUENA VISTA (4-5 dicembre): ritmi calienti e danze delicate, bellezze esotiche e melodie indimenticabili in un autentico viaggio nelle notti cubane. Uno spettacolo che è una vera e propria esperienza di gioia e di vita nella Cuba più vera, grazie alle voci di Felicita-Ethel Frias-Pernia, Alfredo Montero-Mojena e Jose Guillermo Puebla Brizuela. L’eccezionale Buena Vista Band, più di 150 coloratissimi costumi e il talento della formazione El Grupo de Bailar, accompagneranno gli spettatori in una serata appassionante, proposta da New Star Management e GC Events.

Dicembre è anche il mese della danza con tre classici di Čajkovskij. I Russian Stars insieme al Moscow State Classical Ballet ne IL LAGO DEI CIGNI (2 dicembre), apprezzati dalla critica per la bellezza e l’eleganza dei propri danzatori, creano un ensemble coreografico compatto ed armonico e presentano un caposaldo del repertorio classico con tecnica pulita e raffinata e grande naturalezza, impreziosita dalle doti espressive degli interpreti. Seguono due proposte della Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini, con la consulenza artistica di Luigi Martelletta: il Russian International Ballet diretto da Oksana Usacheva, fondato nel 1989, forte di oltre 66 tour in tutto il mondo, dalla Spagna alla Cina, porta sul palcoscenico del Teatro della Luna LO SCHIACCIANOCI e LA BELLA ADDORMENTATA (7 e 8 dicembre). LO SCHIACCIANOCI è il balletto dall’atmosfera natalizia per eccellenza, tra fiaba, sogno e realtà: dalla Danza Russa al Valzer dei Fiori e alla Danza dei Fiocchi di Neve, dalle deliziose caratterizzazioni delle bambole meccaniche alla battaglia per giocattoli tra i topi e i soldati, fino al lieto fine, reso sublime dalla grazia e dal virtuosismo del grand pas de deux, che racchiude tutta l’arte e il talento dei solisti che lo interpretano. A LA BELLA ADDORMENTATA – secondo per cronologia dei tre balletti di Čajkovskij che hanno segnato la storia della danza classica – la Compagnia restituisce una forte carica vitale portandolo in scena con rigorosa cura dei dettagli, sontuose scenografie, eleganti costumi e altissima qualità tecnica.

Quando l’atmosfera del Natale si avvicina, non possono mancare appuntamenti per tutta la famiglia, dove i più piccoli possono sognare. Con CENERENTOLA (3 dicembre) la Compagnia delle Formiche riscopre in musical la celebre storia dei fratelli Grimm con un testo originale, ricco di magia e divertimento, che conquisterà i più piccoli ma anche i loro genitori con sontuosi costumi settecenteschi e sorprendenti scenografie. CHRISTMAS SHOW Una fiaba senza tempo (9 dicembre) e LA VERA STORIA DI CAPITAN UNCINO (10 dicembre) sono invece proposti da Sold Out, con la regia di Michele Visone e la direzione artistica di Maurizio Colombi: due family show in un’atmosfera piena di luci, colori e musiche che fanno assaporare l’arrivo delle Feste, in cui i bambini scopriranno il magico mondo che ruota intorno al Natale, quello delle Favole (dove tutto è così incredibile al punto di non riuscire più a sentirsi spettatore, ma piccoli primi attori) e si rileggerà la storia del nostro Peter, che perde la sua ombra e volerà alla volta dell’Isola che non C’è, per una resa dei conti con il malvagio Capitan Giacomo Uncino e un finale un po’ diverso.

Nel periodo delle feste (dal 23 al 31 dicembre), arriva per la prima volta a Milano ALIS, lo show rivelazione presentato da Le Cirque World’s Top Performers. Con la direzione artistica di Onofrio Colucci, i migliori artisti dal Cirque du Soleil e dal mondo del Nouveau Cirque, per la prima volta insieme in uno spettacolo unico di 90 minuti senza interruzioni, che ci accompagnerà per salutare l’arrivo del nuovo anno con una serata speciale a San Silvestro. Artisti di immenso talento e con un palmares eccezionale, eseguono i numeri che li hanno resi celebri in tutto il mondo: l’idea è stata di riunirli per un Gran Galà internazionale dell’eccellenza circense contemporanea, per emozionare, divertire, meravigliare e promuovere il circo moderno senza animali.

Dal 5 gennaio 2018 il Teatro della Luna accoglierà gli attesissimi e imperdibili LEGNANESI e il loro pubblico per una lunga e divertentissima permanenza (fino al 4 marzo) del nuovo spettacolo SIGNORI SI NASCE… E NOI? È l’8 marzo, compleanno della Teresa (Antonio Provasio) che coincide con la Festa della donna. Mentre nel cortile fervono i festeggiamenti, l’attenzione di Teresa viene attirata dal cellulare del Giovanni (Luigi Campisi), dimenticato sul tavolo: un sms sospetto coinvolgerà i due in una discussione molto accesa, con la figlia Mabilia (Enrico Dalceri) che, spaventata dalla situazione, cercherà di riappacificarli. Tra Teresa e Giovanni trionferà l’amore o incomberà l’ombra della separazione? Il Giovanni cadrà nelle grinfie di una ricca ereditiera o preferirà l’amore – povero ma sincero – della sua Teresa? Il dilemma si scioglierà ai piedi del Vesuvio. In occasione dei 50 anni dalla scomparsa del grande Antonio De Curtis, il titolo dello spettacolo, i colori e le tradizioni di Napoli, la “malafemmena” come colonna sonora degli strabilianti quadri musicali, renderanno omaggio alla maschera immortale di Totò e testimonieranno come i Legnanesi, oggi, non conoscono confini.

Gradito ritorno nel segno della comicità è inoltre quello di MAURIZIO BATTISTA in CAVALLI DI RAZZA E ALTRI PULEDRI Una cavalcata lunga 24 anni e 6 mesi (8-10 marzo). Il mondo di ieri e di oggi, fin dagli esordi di un artista apprezzatissimo che torna al Teatro della Luna dopo i sold-out della scorsa stagione: i Cavalli di Razza sono le sue migliori performance insieme a una serie di nuovi momenti comici raccolti appositamente per questo spettacolo, mentre i Puledri sono tutte le novità di questo show attualissimo.

Ad aprile sarà poi la volta di GAETANO TRIGGIANO in REAL ILLUSION (10-15 aprile), sei appuntamenti con la magia e il nuovo one man show del celebre illusionista considerato il “David Copperfield europeo” (Panorama): un viaggio oltre lo spazio ed il tempo, dove “ciò che si vede è vero ma non è la verità”. La direzione artistica è affidata al geniale Arturo Brachetti, per uno spettacolo di “vera illusione” che farà divertire e sognare ad occhi aperti adulti e bambini e trasporterà il pubblico nell’incanto della magia.

Anche a primavera prosegue l’attenzione del Teatro della Luna per le proposte dedicate alle famiglie, per esperienze teatrali da condividere, raccontare e raccontarsi. Il Paese delle Meraviglie prima, durante e dopo il passaggio di Alice, raccontato e vissuto dal punto di vista del personaggio più folle di tutte le favole ne LA VERA STORIA DEL CAPPELLAIO MATTO (6-8 aprile), regia e autore Enrico Botta. Fino ad oggi conoscevate solo una parte della storia, è il momento di raccontarvi quello che veramente è successo, in un viaggio dove tutto è possibile e dove niente è dato per scontato, insieme ad Alice, La Regina di Cuori, La Stregatta, Il Coniglio e tutti i fantastici personaggi creati da Lewis Carrol.

Con IL VOLO DI LEONARDO (20-22 aprile) scoprire l’arte non è mai stato così divertente! Cosa fareste se vi trovaste davanti il più grande genio di tutti i tempi? È proprio quello che capiterà ad Amelia, una studentessa che per laurearsi dovrà conoscere da vicino una tra le invenzioni che hanno cambiato la storia dell’uomo: la macchina del Volo di Leonardo Da Vinci. A fianco del grande Genio italiano, Amelia affronterà un vero e proprio viaggio nel tempo, catapultandosi nella Firenze Rinascimentale. L’estro e la creatività di Leonardo travolgeranno la studentessa (e gli spettatori) in questa avventura proposta da All Crazy e la regia di Michele Visone, fino al compimento del suo più grande sogno: i codici del volo.

Inoltre, a partire da ottobre, nel foyer del teatro, il sabato pomeriggio e la domenica mattina (calendario dettagliato su www.teatrodellaluna.com), gli spettacoli de LA CASA DELLE STORIE di Elisabetta Milani e Giovanni Lucini, fiabe da SpettAttori per bambini e adulti da 6 a 96 anni ispirati alle più celebri storie della letteratura per l’infanzia. Un’avventura ricca di emozioni, risate e divertimento, con la partecipazione degli spettatori che, attraverso una coinvolgente interazione, possono vivere di persona i personaggi delle storie, con spontaneità e naturalezza.

Per restare sempre aggiornati sulla programmazione del Teatro della Luna, seguite tutte le novità e gli eventi che si aggiungeranno al ricco cartellone sul sito www.teatrodellaluna.com e sulla pagina Facebook.

I biglietti per gli spettacoli della stagione sono in vendita in tutti i punti vendita TicketOne, on line su www.ticketone.it e telefonicamente al numero unico nazionale 892.101 (numero a pagamento).


LogoTheBodyGuardsceneggiatura Lawrence Kasdan

libretto Alexander Dinelaris

basato sull’omonimo film della Warner Bros

Regia Federico Bellone

Coreografie Bill Goodson

Supervisione musicale Cheryl Porter

Direzione musicale Simone Giusti

Scenografie Gabriele Moreschi

Luci Valerio Tiberi

Suono Armando Vertullo

Costumi Marco Biesta e Marica D’Angelo

 prodotto con il permesso della Warner BrosTheatre VenturesInc.

Originariamente prodotto nel West End di Londra da Michael Harrison Entertainment e David Ian Productions

 Debutta per la prima volta in Italia L’adattamento teatrale di un film senza tempo

 LA COLONNA SONORA PIÙ VENDUTA AL MONDO

LA STORIA D’AMORE PIU’ ROMANTICA DI SEMPRE

 ETTORE BASSI E KARIMANEI RUOLI DI KEVIN COSTNER E WHITNEY HOUSTON

Da giovedì 23 febbraio 2017 – Milano Teatro Nazionale CheBanca!

 TheBodyGuardProdotto da Wizard Productions, “The Bodyguard – Guardia del Corpo, il musical” si preannuncia la novità più attesa di questa stagione. Lo spettacolo debutterà a Milano il 23 febbraio 2017 sul palco del Teatro Nazionale CheBanca! con una lunga tenitura fino al 7 maggio 2017. Una Prima assoluta nazionale a 25 anni di distanza dall’uscita del film e, a febbraio, a 5 anni dalla scomparsa dell’indimenticabile Whitney Houston.

Scritto da Alexander Dinelaris,  il musical è la fedele trasposizione teatrale dell’omonimo film cult del 1992 della Warner Bros con Whitney Houston e Kevin Costner. “The Bodyguard” racchiude in sé un thriller e una storia d’amore in cui passione e azione si fondono perfettamente: Frank Farmer, ex agente dei servizi segreti, viene ingaggiato come guardia del corpo per proteggere la rockstar Rachel Marron da un misterioso e pericoloso stalker. La convivenza non è semplice e si complica ulteriormente quando entrano in gioco i loro reciproci sentimenti. La storia nasce dall’idea di Lawrence Kasdan noto produttore, sceneggiatore e regista americano, autore dopo “The Bodyguard” di altre indimenticabili sceneggiature come “Indiana Jones e I Predatori dell’Arca Perduta”, “Star Wars:  l’Impero Colpisce Ancora”, “Star Wars: il Ritorno dello Jedi” e l’ultimo capitolo della celebre saga “Star Wars: il Risveglio della Forza”.

Quello in arrivo a Milano è un importante allestimento da due milioni di euro, una scenografia imponente, spettacolari effetti speciali, e una strepitosa colonna sonora composta dai più grandi successi di Whitney Houston, tra cui non possiamo non ricordare una delle canzoni più romantiche di tutti i tempi: “I Will Always Love You” themesong del film, diventato il singolo più venduto in assoluto da una artista femminile, con oltre 16 milioni di copie vendute. Ma non solo,  lo stesso soundtrack originale è ancora oggi il più venduto al mondo con più di 45 milioni di copie acquistate, e nell’adattamento teatrale verrà ulteriormente arricchito con altre grandi hit di Whitney Houston. Potremo così ascoltare (e cantare) in aggiunta a capolavori come “I Will Always Love You”, “Queen of the Night”, “Run to you” e “I Have Nothing”, brani indimenticabili come “So Emotional”, “One Moment in Time”, “Saving all my love”, “How Will I Know”, “All the Man That I Need”, “All at Once” e “I Wanna Dance with Somebody”.

 

TheBodyGuard1Il team dei creativi, guidati dal regista Federico Bellone, ha scelto una delle più belle voci italiane per interpretare la superstar Rachel Marron: Karima che proprio nel 2010 ebbe l’opportunità di aprire tutti i concerti di Whitney Houston durante il suo ultimo tour in Italia. Mentre Ettore Bassi, già  apprezzato per il suo talento e i suoi ruoli da protagonista in serie tv poliziesche , darà vita all’affascinante guardia del corpo Frank Farmer, ruolo reso memorabile da una vera e propria icona di Hollywood come Kevin Costner.

In Italia i diritti originali di The Bodyguard sono stati acquisiti da Wizard Productions che ne curerà tutta la produzione esecutiva. Compartecipano alla produzione del musical, attraverso quote di investimento, un pool di importanti imprenditori e diverse realtà teatrali italiane: Gemma Ghizzo, Antico Teatro Pagliano, Ariston srl, Alexandre Astier, DecemberSevens 2000, Duemilagrandieventisrl, Eventi srl, Fabrizio Dal Pont, Silvia Franco Producer, Grattacielo, I Pomeriggi Musicali srl e Saludo Italia.

Il film “The Bodyguard – Guardia del corpo” della Warner Bros, con Kevin Costner e Whitney Houston, sceneggiato dallo stesso autore di “Indiana Jones”, “Guerre stellari” e “Il grande freddo”, è di certo un grande successo degli anni ’90. Ricordo mia madre riscoprire con nostalgica passione la canzone da Hit Parade “I Will Always Love You” proprio con quella pellicola. Quando uscì la versione musical del titolo a Londra qualche anno fa, pensai subito a un’altra operazione per la maggior parte commerciale, alla “Fame” o “Flashdance”. Invece, con mia grande sorpresa, mi imbattei in una riduzione estremamente curata per il teatro, dove le canzoni più famose del mito di colore erano state integrate perfettamente nella storia (sempre in originale nella versione italiana in quanto, oltre che molto conosciute, sempre in contesti di performance e mai di snodi drammaturgici), con un risultato finale di grande qualità. Quello che raccontiamo nel nostro spettacolo è il grande bisogno che la diva protagonista ha di essere amata. Più abbiamo successo nel nostro lavoro, più rischiamo di rimanere soli; la celebrità e il potere ci portano a dubitare di quali siano le amicizie e gli amori sinceri, confinandoci in un vortice di emozioni che difficilmente possiamo condividere. La solitudine è un elemento comune anche al nostro protagonista, che ha scelto “il mestiere perfetto. Non nello stesso posto troppo a lungo, mai troppo vicino a qualcuno”. Ed ecco che questi personaggi così forti e allo stesso tempo così soli si ritrovano in una potente storia d’amore (appunto “I Will Always Love You”, ti amerò per sempre). Un amore purtroppo contrastato dall’evolversi degli eventi pieni di azione e di suspense. Ettore Bassi e Karima ci sono sembrate le scelte più adatte per incarnare queste grandi personalità in Italia: il bello Ettore Bassi è senza dubbio uno dei più bravi attori con una consistente esperienza nei girati polizieschi, e la cantante black dalla voce incredibile, Karima, è colei che apriva i concerti nostrani di Whitney. Anche gli altri personaggi, interpretati questa volta da attori scelti in modo estremamente mirato grazie a quello che è oggi probabilmente l’unico ente di “casting” per il teatro musicale in Italia, così come il corpo di ballo, selezionato invece tramite una grande audizione nazionale, fluttuando nel rapido tornado del mondo di Hollywood, condividono il grande bisogno d’amore che tanto caratterizza questo libretto. Dal punto di vista visivo lo show si presta all’ eleganza: nero lucido specchiante, bianco, argento e oro, linee verticali negli abiti da sera; e a grande spettacolarità per l’aspetto “da concerto” legato alla protagonista femminile, come un grande impianto luci, fuochi d’artificio e fiamme veri, geyser, vento, giochi di laser, botole e sistemi di volo, proiezioni, effetti speciali e mega bassi, sorprendenti cambi di scena.
Il team creativo con cui collaboro è volutamente “black”, con le coreografie di Bill Goodson, che ha vissuto in prima persona il mondo che raccontiamo, e il coaching vocale di Cheryl Porter, probabilmente la massima autorità per questo tipo di canto in Italia. “The Bodyguard – Guardia del corpo”, per diretta esperienza personale, è molto di più di quello che ci si possa aspettare. Non si può raccontare di più. Bisogna vederlo.

 

SOUNDTRACK

-PRIMO ATTO –

Queen Of The Night

How Will I Know

The Greatest Love Of All

Saving All My Love

So Emotional

Run To You

Where Do Broken Hearts Go

I Have Nothing

 

-SECONDO ATTO-

 All The Man ThatI Need

I’m Every Woman

All At Once

One Moment In Time

I Will Always Love You

I Wanna Dance With Somebody

 

CAST

RUOLO                                                         INTERPRETE

FRANK FARMER                                           ETTORE BASSI

RACHEL MARRON                                       KARIMA

ALTERNANTE di RACHEL MARRON          HELEN TESFAZGHI

NICKI MARRON                                           LOREDANA FADDA

BILL DEVANEY                                            RUSSELL RUSSELL

SY SPECTOR                                                  PIERO DI BLASIO

TONY SCIBELL                                             FABRIZIO CORUCCI

STALKER                                                       DANIELE BALCONI

FLETCHER                                                    KILLIAN BELLAY – LUCA FABBRI – DAMIAN SAMB

ENSEMBLE                                                   MIRKO RANU’

ENSEMBLE                                                   GIANLUCA BRIGANTI

ENSEMBLE                                                   FELICE LUNGO

ENSEMBLE                                                   RENATO TOGNOCCHI

ENSEMBLE                                                   ALESSIA LOSAVIO

ENSEMBLE                                                   YAIMARA GOMEZ FABRE

ENSEMBLE                                                   ALESSANDRA RUINA

ENSEMBLE                                                   DANIELA RIBEZZO

INFO E PREZZI

 PREZZI (da €.74 a €.24)

 WEEKDAY (martedì, mercoledì, giovedì, sabato pomeriggio e domenica sera)

POLTRONISSIMA VIP                  € 64,00

POLTRONISSIMA                         € 54,00

POLTRONA                                  € 44,00

GALLERIA                                    € 34,00

VISIBILITA’ RIDOTTA                  € 24,00

WEEKEND (venerdì, sabato sera e domenica pomeriggio)

POLTRONISSIMA VIP                  € 74,00

POLTRONISSIMA                         € 64,00

POLTRONA                                  € 54,00

GALLERIA                                    € 44,00

VISIBILITA’ RIDOTTA                  € 34,00

  • ORARI

Da martedì a venerdì                         ore 20,45

Sabato                                             ore 15,00 e ore 20,45

Domenica                                       ore 15,00 e ore 19,00

 

  • INFORMAZIONI 

Info: www.thebodyguardmusical.it

Prevendite: www.ticketone.it

Biglietteria Teatro Nazionale CheBanca!:Via Giordano Rota 1 20149 Milano – ex Piazza Piemonte 12

Tel. 02 00640888 orario 15.00 – 19.00 da martedì a sabato

Ufficio Gruppi Grattacielo:02.33605185 prenotazioni@grattacielo.net

Ufficio gruppi Teatro Nazionale CheBanca!: tel. +39 02 00640835 – fax +39 02 00620790

Mail: b2b@stage-entertainment.itwww.teatronazionale.it


 

L’opera Rock più amata di tutti i tempi torna a Milano

 

JesusChristSuperstarTorna a splendere la stella di

TED NEELEY nel ruolo di Gesù

 “JESUS CHRIST SUPERSTAR”

di Massimo Romeo Piparo

Appuntamento attesissimo della stagione 2016/2017 del Teatro della Luna, arriva dal 16 al 26 febbraio l’opera rock più amata al mondo: “Jesus Christ Superstar” il musical firmato da Massimo Romeo Piparo e prodotto dalla PeepArrow Entertainment, con l’interpretazione del grandissimo Ted Neeley nel ruolo di Gesù.

Dopo gli incredibili successi di pubblico e critica ottenuti a Amsterdam, Den Haag, Antwerpen, Groningen e poi di nuovo Amsterdam, con un sensazionale e applauditissimo tour invernale iniziato a dicembre 2016, a grande richiesta torna dunque a risplendere in Italia la stella di un titolo indimenticabile.

La storia di un mito che travolge con la sua passione gli spettatori di tutte le età, un uomo-simbolo che fa della spiritualità la sua bandiera rivoluzionaria, un personaggio unico nella storia del teatro musicale: il celebre lavoro di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber non subisce i segni del tempo, anzi a ogni rappresentazione rinnova il proprio mito contagiando con entusiasmo sempre maggiore le centinaia di migliaia di spettatori, oltre 300mila tra il 2014 e 2016, che – in Europa ed in Italia – hanno scelto di andare a vederlo.

DSC_1601aE se dopo ormai quasi 23 anni di successi (più di 1.600 rappresentazioni, 160 artisti che si sono alternati nel cast, oltre 1milione e 700mila spettatori, quattro diverse edizioni e ancora, 12 anni consecutivi in cartellone nei Teatri italiani dal 1994 al 2006) questo spettacolo continua ad emozionare gli spettatori di tutte le età, passando di generazione in generazione, il merito va tutto a un mix di fattori vincenti: innanzitutto il grande lavoro artistico e produttivo di Massimo Romeo Piparo e della sua squadra, che hanno saputo rendere al meglio sulla scena la forza trascinante di una storia universale, dai valori positivi e dai forti sentimenti, in cui la musica diviene protagonista.

_DSC2315aEmerge poi, in uno spettacolo in lingua originale e interpretato interamente dal vivo, l’indiscutibile eccellenza artistica del cast, primo fra tutti Ted Neeley, l’indimenticabile protagonista dello storico film di Norman Jewison del 1973 che ha dato una impronta mitica e indelebile al ruolo di Gesù.
Senza contare l’imponente e spettacolare allestimento che rende onore all’Italia sui palcoscenici internazionali, dimostrando che il nostro Paese ha raggiunto ormai livelli competitivi in termini di qualità artistica e professionalità nel musical. Ne sono prova i sold out e le standing ovation a scena aperta che da anni accompagnano lo spettacolo, così come il prestigioso MusicalWorld Award, uno dei riconoscimenti internazionali più autorevoli nell’ambito del musical, che ha premiato il Jesus Christ Superstar prodotto dalla PeepArrow Entertainment di Massimo Romeo Piparo come migliore produzione internazionale in Olanda nel 2016.

DSC_1634aAncora una grande occasione quindi per il pubblico italiano, che avrà l’occasione di conoscere o rivedere una delle più entusiasmanti storie mai scritte, per emozionarsi in uno spettacolo che celebra il talento, i grandi sentimenti e la bellezza travolgente della musica rock.

Accanto al mitico Ted Neeley nei panni di Gesù, torneranno l’Orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello, l’ensemble di 24 tra acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce, con le scenografie di Giancarlo Muselli elaborate da Teresa Caruso e i costumi di Cecilia Betona.

A questo link un video promo dello spettacolo https://www.youtube.com/watch?v=mSH1YVBTO9I

www.jesuschristsuperstar.it

www.peeparrow.com

PROGRAMMAZIONE Dal 16 al 26 febbraio

giovedì, venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 15.30

PREZZI

Poltronissima BLU € 64

Poltronissima € 54

Prima Poltrona € 44

Seconda Poltrona € 34

Terza Poltrona € 24

Riduzioni under 14/ over 70

I biglietti sono in vendita in tutti i punti vendita TicketOne, on line su www.ticketone.it e telefonicamente al numero unico nazionale 892.101 (numero a pagamento).

Utilizza su TicketOne il bonus cultura per acquistare i biglietti di “Jesus Christ Superstar”: info www.18app.it

PEEP ARROW ENTERTAINMENT

Su licenza esclusiva THE REALLY USEFUL GROUP – LONDON

presenta

JESUS CHRIST SUPERSTAR

di ANDREW LLOYD WEBBER e TIM RICE

regia di MASSIMO ROMEO PIPARO

TED NEELEY       Gesù

e con

FEYSAL BONCIANI           Giuda

PARIDE ACACIA                Hannas

SIMONA DISTEFANO      Maddalena

      EMILIANO GEPPETTI        Pilato

ELIA LO TAURO           Simone

  FRANCESCO MASTROIANNI     Caifa

SALVADOR AXEL TORRISI    Erode

MATTIA BRAGHERO   Pietro

Ensemble

Giovanni Abbracciavento, Giada Cervone, Federico Colonnelli, Francesco Consiglio, Lorenzo De Baggis, Mattia Di Napoli, Simone Giovannini, Daniel Guidi, Francesca Iannì, Benedetta Imperatore, Alessandro Lanzillotti, Rosella Lubrino, Nicole Marin, Marta Melchiorre, Lazaro Rojas Perez, Daniele Romano, Carlotta Stassi, Sara Telch, Carmela Visciano

Orchestra

Direzione Musicale EMANUELE FRIELLO

Emanuele Friello (Tastiera 1 e Direzione)

Angelo Racz (Direttore Associato/Tastiera 1), Federico Zylka (Tastiera 2), Andrea Inglese (Chitarra 1), Stefano Mandatori (Chitarra 2), Massimo Pino (Basso),

Stefano Falcone (Batteria), Andrea Di Pilla (Tromba), Vincenzo Parente (Corno francese)

Scene GIANCARLO MUSELLI elaborate da TERESA CARUSO Costumi CECILIA BETONA

Luci DANIELE CEPRANI Suono ALFONSO BARBIERO Coreografie ROBERTO CROCE

Teatro della Luna Via G. di Vittorio, 6 – 20090 Assago (MI)

M2 linea verde – fermata Milanofiori Forum

Tel. +39 02 48857 7516 www.teatrodellaluna.com


evita1

Su licenza esclusiva di The Really Useful Group Ltd

presenta

evita2

MALIKA AYANE

Di ANDREW LLOYD WEBBER e TIM RICE

adattamento italiano MASSIMO ROMEO PIPARO

 Il Musical più atteso dell’anno

apre la stagione del Teatro della Luna di Milano:

una grande interprete, una grande opera rock,

una grande donna

evita3

Malika Ayane entra nel mito e incontra Evita Perón nel Musical più atteso dell’anno: la cantante milanese sarà la protagonista di Evita, il nuovo grande spettacolo firmato da Massimo Romeo Piparo, che presenta per la prima volta in italiano, il celebre musical scritto da Tim Rice e Andrew Lloyd Webber, liberamente ispirato alla vita dell’indimenticabile moglie del presidente argentino Juan Domingo Perón. Una produzione targata PeepArrow Entertainment (con “Jesus Christ Superstar ha vinto il prestigioso MusicalWorld Award, aggiudicandosi il titolo di migliore Produzione internazionale dei Paesi Bassi nel 2016), presentata sui palcoscenici italiani a vent’anni dalla fortunata edizione cinematografica di Alan Parker: il film del 1996, interpretato da Madonna nel ruolo principale, Antonio Banderas e Jonathan Pryce in quelli del Che e di Perón, ottenne tantissimi premi, tra cui l’Oscar e il Golden Globe per la migliore canzone (You Must Love Me) nel 1997, e numerose nomination.

foto-flaviofrank-2

Foto Flavio & Frank

In questa vera e propria “opera rock”, tra le più famose e amate della storia del Musical, Piparo ha curato ogni dettaglio, dalla regia all’adattamento in italiano, traducendo gli splendidi testi di tutte le 27 canzoni scritte da Tim Rice, tra cui l’indimenticabile Don’t Cry for me Argentina: “Da ora in poi in Argentina” e l’Oscar You Must Love Me: “Stai qui, sii mio”.

Dopo le anteprime al Teatro Team di Bari, Evita debutta in prima nazionale a Milano dal 9 novembre aprendo la stagione del Teatro della Luna, dove resterà in scena fino al 27 novembre. Il tour proseguirà a Genova (Politeama Genovese dal 29 novembre), a Firenze (Teatro Verdi dal 6 dicembre) fino ad approdare a Roma, sul palco del Teatro Sistina, dove lo spettacolo sarà in scena per tutto il periodo delle Festività, a partire dal 14 dicembre (fino al 15 gennaio). Il tour italiano si chiuderà al Politeama Rossetti di Trieste (dal 18 gennaio).

Per il pubblico lo spettacolo rappresenta l’opportunità di scoprire le tappe fondamentali della vita della grande eroina, e al tempo stesso la possibilità di vivere insieme ai protagonisti le emozioni dei 27 brani che compongono quest’opera musicale, tutti eseguiti dal vivo sul palco dalla grande orchestra diretta dal maestro Emanuele Friello.

foto-flaviofrank-3

Foto Flavio & Frank

Ogni sera, grazie alle fantastiche scene di Teresa Caruso, al grande lavoro sui costumi svolto da Cecilia Betona, alle bellissime coreografie di Roberto Croce e all’incredibile talento di un grande cast composto da oltre 40 artisti tra attori e orchestrali, il pubblico vivrà la magia di poter tornare indietro nel ‘900, direttamente negli anni in cui Evita fece conoscere al mondo la sua eccezionale e controversa personalità.

foto-flaviofrank-5

Foto Flavio & Frank

In questa emozionante avventura umana e professionale, grandissimo sarà l’impegno per Malika Ayane e per i suoi compagni di viaggio (nel cast anche Filippo Strocchi nel ruolo del Che, Enrico Bernardi e Tiziano Edini in quelli di Juan Perón e Augustìn Magaldi), che si troveranno faccia a faccia con il racconto di una grande storia in uno spettacolo davvero imponente.

Molto amata dal pubblico per la classe e le suggestioni della sua voce, Malika Ayane metterà il suo poliedrico talento al servizio di un personaggio complesso e affascinante, dalle mille sfaccettature, in un Musical sofisticato e curatissimo, che fa dell’intensità e delle emozioni forti le sue carte vincenti. Le luci e le ombre di una figura entrata nell’immaginario collettivo popolare come Evita, eroina emblema di tenacia, carisma e determinazione, saranno dunque restituite al pubblico in uno spettacolo di grande impatto.

EVITA PERÓN

María Eva Duarte de Perón è stata un’attrice, politica, sindacalista e filantropa argentina, seconda moglie del Presidente Juan Domingo Perón e First Lady dell’Argentina dal 1946 fino alla morte nel 1952, avvenuta per un tumore, a soli 33 anni. È di solito indicata come Eva Perón, o con l’affettuoso diminutivo in lingua spagnola Evita. Di umili origini, nacque nel villaggio di Los Toldos, presso Junín, situato circa 280 chilometri a sud-ovest di Buenos Aires, nell’Argentina rurale, il 7 maggio 1919, ultima di cinque figli. Nel 1934, all’età di 15 anni, andò a Buenos Aires, capitale della nazione, dove perseguì una carriera da attrice di palcoscenico, radio e cinema. Eva conobbe l’allora Colonnello Juan Perón il 22 gennaio 1944, a Buenos Aires durante un evento di beneficenza al Luna Park Stadium a favore delle vittime del terremoto di San Juan. I due si sposarono l’anno successivo. Nel 1946, Juan Perón fu eletto Presidente dell’Argentina, proponendo una politica sociale e nazionalista, il peronismo, a cui Eva contribuì. Nel corso dei successivi sei anni, Eva Perón divenne potente all’interno dei sindacati pro-peronisti, perorando la causa dei diritti dei lavoratori e dei più poveri. La sua figura, tuttora oggetto di venerazione popolare in Argentina, è stata anche al centro di numerose celebrazioni postume, come il film con Madonna, tratto dall’omonimo musical di Webber e Rice.

MALIKA AYANE

È

EVITA

Di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice

adattamento italiano Massimo Romeo Piparo

con

FILIPPO STROCCHI

nel ruolo di Che

ENRICO BERNARDI
Juan Peron

TIZIANO EDINI
Augustìn Magaldi

e con
(in ordine alfabetico)
DONATO ALTOMARE
GEA ANDREOTTI
PAOLO AVANZINI
ANDREA BRATTA
GERMANA CIFANI
ALESSIA CUTIGNI
NICO COLUCCI
DAVIDE DAL SENO
DONATELLA DE FELICE
CARLO ALBERTO GIOJA
LORENZO GITTO
LINDA GORINI
BENEDETTA IMPERATORE
GIUSEPPE INGA
CLAUDIA MANGINI
RACHELE PACIFICI
LUCA PARADISO
JACOPO PELLICCIA
FABRIZIA SCACCIA
MAURIZIO SEMERARO
FRANCESCO VENEZIA
SEBASTIANO VINCI

ORCHESTRA DAL VIVO

Diretta dal M° EMANUELE FRIELLO

FABRIZIO SICILIANO (TASTIERA 1) – CRISTIAN FORTUCCI (TASTIERA 2) – MARCO IOANNILLI (TASTIERA 3)
STEFANO MARAZZI (BATTERIA) – PINO SARACINI (BASSO) – IVAN RICCHIUTO (CHITARRA)
ANTONIO PADOVANO (TROMBA) – PALMIRO DEL BROCCO (TROMBONE) – GIUSEPPE RUSSO (SAX/CLARINETTO)
MONICA CANFORA (VIOLINO 1) – ANTONELLA FRANCESCHINI (VIOLINO 2) – ROBERTA PALMIGIANI (VIOLA)
FRANCESCO MARQUEZ (CELLO)

Scene TERESA CARUSO
Costumi CECILIA BETONA
Luci UMILE VAINIERI
Suono ALFONSO BARBIERO
Coreografie ROBERTO CROCE
Direzione Musicale EMANUELE FRIELLO

Regia MASSIMO ROMEO PIPARO

Produzione esecutiva FRANCESCA PIPARO
Cast MASSIMO ROMEO PIPARO
Regista collaboratore LUCA ALCINI
Coordinamento ed organizzazione generale MANOLA DE VITA
Distribuzione e Assistente di produzione VALENTINA MAURO
Adattamento Liriche MASSIMO ROMEO PIPARO
Orchestrazioni aggiunte e Programmazioni audio EMANUELE FRIELLO
Ufficio Stampa FEDERICA FRESA
Assistente alla regia e capo balletto RACHELE PACIFICI
Assistente coreografo CLAUDIA SCIMONELLI
Figurazioni Tango DANIELA AYALA
Illusionismo ELEONORA DI COCCO

PROGRAMMAZIONE

Dal 9 al 27 novembre

Martedì – Mercoledì – Giovedì – Venerdì ore 21

Sabato ore 15.30 e 21

Domenica ore 15.30

PREZZI DEI BIGLIETTI

Poltronissima Blu 66,00
Poltronissima 59,00
I Poltrona 49,00
II Poltrona 39,00
III Poltrona 29,00

GRUPPI di almeno 10 persone a prezzi speciali:

Ufficio Gruppi Teatro della Luna

e-mail ufficiogruppi@teatrodellaluna.com

telefono 02 48857333

Biglietti in vendita in tutti i punti vendita TicketOne

on line www.ticketone.it –  tel. 892101 (numero a tariffazione specifica)

TATRO DELLA LUNA

via G. di Vittorio, 6 – 20090 Assago (MI) Tel. 02 488577516

M2 linea Verde fermata Assago-Milanofiori Forum

www.teatrodellaluna.com 

www.facebook.com/teatrodellaluna – twitter @tdellaluna

 TOUR

GENOVA dal 29 novembre al 4 dicembre (POLITEAMA)

FIRENZE dal 6 all’ 11 dicembre (TEATRO VERDI)

ROMA dal 14 dicembre al 15 gennaio 2017 (TEATRO SISTINA)

TRIESTE dal 18 al 22 gennaio 2017 (TEATRO ROSSETTI)

A proposito dell'autore