TV

legion-stagione-1-232x348LEGION

La prima serie Tv ispirata all’universo degli X-Men 

Dal 13 febbraio il lunedì alle 21:50 in prima visione assoluta su

FOX (Sky 112)

LEGION -- "Chapter 1" (Airs Wednesday, February 8, 10:00 pm/ep) -- Pictured: (l-r) Dan Stevens as David Haller, Rachel Keller as Syd Barrett. CR: Michelle Faye/FX

LEGION — “Chapter 1” (Airs Wednesday, February 8, 10:00 pm/ep) — Pictured: (l-r) Dan Stevens as David Haller, Rachel Keller as Syd Barrett. CR: Michelle Faye/FX

Creata da Noah Hawley (il suo Fargo ha vinto l’Emmy), la nuova serie in 8 episodi catapulta lo spettatore nel complesso mondo emotivo di un ragazzo recluso da anni in un ospedale psichiatrico. In realtà, le voci che il protagonista David Haller (Dan Stevens) sente non sono frutto di una schizofrenia incurabile: lui è il figlio del leader degli X-Men, Charles Xavier, ed è un mutante dai poteri incontrollabili.

Legion è basata sul fumetto omonimo ma si addentra nell’universo degli X-Men con un approccio inedito, esplorando anche il suo lato esistenziale. Per trasporre visivamente la realtà vacillante in cui è intrappolato David sono stati impiegati effetti speciali che indugiano sull’esplosione dei suoi poteri telecinetici, mettendo in scena atmosfere allucinate e disturbanti.

LEGION -- "Chapter 1" (Airs Wednesday, February 8, 10:00 pm/ep) -- Pictured: Dan Stevens as David Haller. CR: Chris Large/FX

LEGION — “Chapter 1” (Airs Wednesday, February 8, 10:00 pm/ep) — Pictured: Dan Stevens as David Haller. CR: Chris Large/FX

Hawley ha spiegato a Entertainment Weekly che il suo protagonista si discosta dal genere dei supereroi dove i protagonisti sono spesso tormentati e cacciatori di demoni che non potranno mai essere felici perché devono salvare il mondo e ha alleggerito i toni di Legion rendendo la serie più intima e personale, con un mix di drama e humour. Qui il protagonista non agisce motivato dal voler uccidere il cattivo di turno ma da una cotta per la misteriosa Syd Barrett (Rachel Keller), così chiamata in omaggio ai Pink Floyd, ispiratori del mood psichedelico della serie (le scenografie rimandano a film come Arancia meccanica e Quadrophenia).

LEGION - Pictured: Dan Stevens. CR: Chris Large/FX

LEGION – Pictured: Dan Stevens. CR: Chris Large/FX

La ragazza sfugge il contatto fisico perché condannata a scambiare il proprio corpo con chiunque la tocchi: sarà lei la forza motrice che spinge David verso una nuova direzione. Syd lo conduce dalla dottoressa Melanie Bird (Jean Smart, Fargo), una terapista che usa metodi non convenzionali e lo aiuterà a capire che la sua follia è in realtà la manifestazione di un superpotere.  Per Hawley la serie sarà una sorpresa per lo spettatore: a ogni puntata un’evoluzione che la porta in una direzione completamente diversa da quella che si immaginava.

Il protagonista di Legion è Dan Stevens, attore sulla cresta dell’onda dopo aver vestito i panni del marito di Lady Mary, Matthew Crawley, in Downton Abbey e di Bestia nel live action de La Bella e la Bestia con Emma Watson (nelle sale a marzo).

Nel cast anche Rachel Keller (Fargo), Jean Smart (Fargo) e Aubrey Plaza (Parks and Recreations). Oltre alla firma di Noah Hawley la serie porta quella di Bryan Singer (Dr. House, X-Men 2, I soliti sospetti).

Per il appassionati anche un sito dedicato a Legion all’interno di Mondofox, il portale del gruppo  punto di riferimento per tutti gli appassionati di tv e cinema. (http://www.mondofox.it/legion) un social game per scoprire quali superpoteri sono nascosti nella nostra mente, interviste ai protagonisti della serie, recensioni dei fumetti e un video in realtà virtuale a 360°.

Sarà possibile twittare in diretta con l’hashtag  #Legion

http://www.mondofox.it/legion 

 


“NOTORIUS” SESSO, BUGIE e SCANDALI TV

NOTORIOUS- PILOT

NOTORIOUS- PILOT

In prima visione assoluta dal 16 gennaio, il lunedì alle 21:00 su FoxLife (canale 114 di Sky)

Notorious racconta cosa accade quando si intrecciano il mondo della legge e quello dei mezzi di comunicazione attraverso l’esplosivo rapporto tra Jake Gregorian (Daniel Sunjata) e Julia George (Piper Perabo, Le ragazze del Coyote Ugly), produttrice del programma d’informazione giornalistica più spregiudicato d’America. Julia è abituata a creare scandali ed è sempre a caccia dell’ultimo scoop: il suo motto è “lo show prima di tutto“. Jake è un brillante avvocato americano che ha solo clienti dal conto in banca a sei zeri.

La trama è ispirata ad una storia vera, ovvero l’amicizia tra l’avvocato delle celebrità Mark Geragos (fra i suoi clienti Michael Jackson e  Wynona Rider) e la produttrice televisiva Wendy Walker, conosciuta soprattutto per il suo lavoro nel Larry King Live. La salda alleanza professionale tra Mark e Wendy ha influenzato alcuni dei fatti di cronaca più chiacchierati degli ultimi anni.

Con la televisione entrata nelle aule di tribunale, si è fatto sempre più labile il confine fra informazione e  spettacolarizzazione della giustizia. Notorius prende spunto proprio dall’amicizia tra i due e dalle implicazioni che il rapporto tra un avvocato e una produttrice televisiva ha avuto nella cronaca americana.

Nella serie tv Julia produce la trasmissione di approfondimento Louise Herrick Live dove i clienti di Jake vengono invitati come ospiti. I due manipolano l’opinione pubblica e distorcono le informazioni a vantaggio dei dati di ascolto e dei clienti dell’avvocato. Non si curano dei problemi di etica professionale e brillano come la più felice e funzionale non-coppia della televisione. L’accordo segreto è non nascondersi nulla ma mentire a tutti gli altri.

Nel primo episodio Julia e Jake sembrano avversari dopo il colpo basso che lei sembra avergli giocato: lo ha invitato come ospite al suo show giusto in tempo per mostrargli l’arresto in diretta del suo cliente più famoso. E’ sufficiente il tempo di un cambio di scena per mostrare come la coppia sia complice di una ferrea alleanza. Julia ha guadagnato una succulenta esclusiva per lo show mentre per l’avvocato c’è la possibilità di creare dubbi nello spettatore sulla colpevolezza del suo assistito.

Mark Gregaros ha così commentato la serie tv tratta dalle sue vicende professionali: “Da una parte ci sono gli show televisivi che devono aumentare lo share, dall’altra gli avvocati che hanno bisogno di far sapere all’opinione pubblica la versione che del loro cliente. Notorious si avvicina molto a quello che succede nella vita reale”.

La serie è scritta e prodotta da Josh Berman, già artefice del successo di The Blacklist, Bones e CSI.


fox

 

 

THE WALKING DEAD 7: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SULLA NUOVA STAGIONE

 THE WALKING DEAD 7 in prima visione assoluta lunedì 24 ottobre – alle 21:00 su FOX (canale 112 di Sky)

the-walking-dead

Come sanno i fan dopo lo spaventoso finale della stagione precedente, Negan (Jeffrey Dean Morgan, Grey’s Anatomy), è il nuovo protagonista con cui tutti nella serie dovranno fare i conti. L’attesa sta per finire e sapremo finalmente chi sarà la vittima della brutale esecuzione del capo dei Salvatori. Domani la messa in onda su FOX (canale 112 di Sky) in prima visione assoluta alle 21:00 della prima puntata della settima stagione di The Walking Dead. 

Molto si è detto di questo ultimo episodio e del suo cliffhanger. Di cosa di tratta? E’ un espediente narrativo usato già in letteratura e nel cinema in cui la narrazione si conclude con un’interruzione brusca in corrispondenza di un colpo di scena caratterizzato da forte suspense. Uno dei più illustri riferimenti sono Le mille e una notte. La tecnica è stata mutuata anche dalla serialità televisiva: tutti ricordano la scena di Dallas in cui J.R. venne ferito e l’America intera aspettò mesi per sapere chi fosse il colpevole (la cognata del protagonista, in quel caso).

I fan di The Walking Dead sanno bene che le speculazioni sulla vittima di Negan non dipendono dai fumetti da cui è tratta la serie tv perché non c’è parallelismo fra le storie disegnate e quelle che vediamo sullo schermo. Il creatore della serie Robert Kirkman ha spiegato quanto sia stato difficile evitare che qualsiasi notizia trapelasse durante le riprese.

Pare che ciascuno degli 11 attori del cast coinvolti abbia girato la scena della propria morte. I produttori di The Walking Dead e il regista dell’episodio avrebbero poi lavorato con gli autori per decidere chi effettivamente sarebbe morto, senza neppure rivelarlo agli attori. Tutto questo per evitare la fuga di notizie dal set e il temutissimo spoiler (altro termine di uso comune fra i fan delle serie tv) ovvero l’anticipazione sulla trama che letteralmente “rovina” la visione allo spettatore.

Ma quelli che aspettano di sapere chi morirà nell’avvio della nuova stagione sono in ansia anche per quello che succederà dopo che la vittima è stata rivelata. Negan non sarà infatti l’unica novità, con lui anche il nuovo personaggio King Ezekiel, interpretato da Khary Payton (General Hospital) sempre affiancato dalla fedele tigre Shiva. Quale dei due eccentrici e carismatici leader avrà la meglio? Ezekiel nel fumetto si rivela un valido alleato per Rick (Andrew Nichols) nella lotta contro Negan, sarà così anche nella serie tv? Secondo Kirkman  la nuova stagione sarà epica e allargherà ulteriormente gli orizzonti dello show.

E per i fan che guardano al futuro, negli Usa è già stata annunciata la produzione dell’ottava stagione che vedrà in onda l’episodio numero 100.

www.mondofox.it

facebook.com/foxitalia

twitter.com/foxtvit  


fox

 

AMERICAN HORROR STORY ROANOKE

Il sesto capitolo dell’antologia horror di Ryan Murphy 

Ascolti record negli USA

con la “macellaia” Kathy Bates


american-horror-story

In prima visione assoluta dal 21 ottobre il venerdì alle 21:50 su FOX (canale 112 di Sky)

La pluripremiata serie horror creata da Ryan Murphy torna su FOX con la sua sesta stagione inedita.

American Horror Story, cambia tema e pesonaggi a ogni stagione, l’ambientazione è passata da una casa infestata (Murder House), a un manicomio degli orrori (Asylum), dalle streghe (Coven) ai fenomeni da baraccone (Freak Show), fino a un albergo brulicante di omicidi, lussuria e vampiri (Hotel).

Stavolta il tema dominante, svelato dopo una lunga e misteriosa campagna promozionale, sono le vicende accadute a Roanoke ovvero l’isola in cui 117 coloni inglesi scomparvero misteriosamente nel XVI secolo. American Horror Story: Roanoke si concentra sulle terrificanti esperienze di una giovane coppia nelle zone rurali della Carolina del Nord. Sacrifici umani, una casa infestata, e una Kathy Bates più spaventosa di quella di Misery non deve morire. 

La serie si conferma per la qualità del suo cast, riconfermando Sarah Paulson, recentemente incoronata agli Emmy come miglior attrice drammatica (Il caso O.J.Simpson: American Crime Story) insieme ad altre vecchie conoscenze (Lady Gaga e Matt Bomer). Nella nuova stagione anche una grande novità: un attore del calibro di Cuba Gooding Jr. (premio Oscar per Jerry Maguire, appena visto ne Il caso O.J.Simpson: American Crime Story).

www.mondofox.it

facebook.com/foxitalia

twitter.com/foxtvit  

 

A proposito dell'autore